• Alessandra Avenoso - Panificazione - Genova
  • Ilaria Traverso - Ceramica - Genova
  • Miria Oliveri e Davide Oddone - Filigrana - Campo Ligure
  • Artline - Accessori moda - Genova con Carlo Denei
  • Marco Bottaro - Vetro - Genova
  • Isabella Coppola - Accessori moda - Savona
  • Andrea Carega - Friggitoria - Genova
  • Nicoletta Ottonello e Massimo Vigo - Vigo Mosaici (Campo Ligure)
  • Birrificio del Golfo (Birra - La Spezia) con Carlo Denei
  • Sara Scarcella - Gelateria - Varazze
  • Carla Quaglia - Moda - Savona

Giuseppe Menchelli e Paolo Figoli (Confartigianato): “Ecco il peso della burocrazia”

09 Gennaio 2015

Nonostante le buone intenzioni e gli sforzi che hanno cominciato a produrre dei risultati nel 2014 dove si è registrato un calo significativo della pressione burocratica fiscale sulle imprese, la burocrazia è sempre in agguato e penalizza il sistema delle imprese italiane. Nessuno riesce più a districarsi nella burocrazia, neppure lo stato, l’obiettivo è quello di ridare credibilità e competitività al sistema delle nostre imprese.

Due casi concreti:
1) Autorizzazione per installare una tenda da sole in centro alla Spezia: autorizzazione comunale (SCIA), accertamento compatibilità paesaggistico, autorizzazione paesaggistica, P.O.S, documento valutazione dei rischi e relativi allegati, ecc., per un totale di Kg. 1,42 da presentare su carta e su supporto magnetico. Costo per prestazioni professionali circa 1000,00 euro.

2) Pratica di sportello unico per inizio attività di fabbro: relazione tecnica sul ciclo produttivo, relazione impatto acustico previsionale e definitivo, autorizzazione emissioni in atmosfera, autorizzazione agli scarichi, valutazione dei rischi….il tutto in duplice copia per un totale di Kg. 1,95 e costi professionali per circa 5.000,00 euro...


E se il fabbro volesse assumere un apprendista…, bisogna aggiungere altri 2.500,00 euro relativi ai seguenti ulteriori adempimenti:
1 corso da responsabile della sicurezza di 48 ore;
1 corso per primo soccorso da 16 ore;
1 corso antincendio da 8 ore;
1 corso da tutor da 16 ore;
Predisposizione di un Documento per la Valutazione Rischi che deve contenere:
1. fonometria fatta da un tecnico;
2. esame vibrazioni fatto da un tecnico
3. analisi sostanze chimiche e polveri presenti nell’ambiente di lavoro fatto da un tecnico;
4. altri adempimenti che possono variare a seconda delle attrezzature utilizzate e delle lavorazioni effettuate nel laboratorio;
Predisposizione del Piano Operativo della Sicurezza per ogni cantiere in cui la ditta lavora;

Adempimenti per l’apprendista:
1 corso sulla sicurezza da 16 ore;
1 corso per apprendista da 120 ore da ripetere tutti gli anni;
visite mediche periodiche

Si precisa che lo Sportello Unico per le Imprese del Comune della Spezia è un esempio positivo di effiecienza ed è sempre stato disponibile a comprendere le esigenze del mondo imprenditoriale (come altri uffici comunali), spesso il problema riguarda le normative nazionali che si sono sovrapposte e sedimentate nel tempo creando un vero ginepraio.

Nel corso di una conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa il Vice Presidente di Confartigianato Paolo Figoli e il direttore Giuseppe Menchelli snocciolano i dati: nel 2014 gli spezzini hanno dedicato 158 giorni di lavoro per onorare le tasse, i tributi, i contributi e le imposte previste dal fisco. Record storico già uguagliato nel 2012. La media dell’area dell’euro si è stabilizzata a 149 giorni, mentre quella relativa ai 28 Paesi dell’Ue è stata di 145 giorni”. In Germania il cosiddetto “tax freedom day” scatta dopo 144 giorni, in Olanda dopo 136 giorni e in Spagna dopo 123 giorni.  “In questi anni – prosegue il direttore di Confartigianato, Giuseppe Menchelli - è stata pubblicata quasi una norma fiscale alla settimana e che la metà delle seicento nuove regole degli ultimi anni hanno appesantito la situazione delle imprese” aumentando il ginepraio italiano. In 6 anni sono state approvate 629 norme fiscali, di cui 72 che semplificano (11,4% del totale), 168 che sono sostanzialmente neutre (26,7%) e 389 che presentano un impatto burocratico sulle imprese (61,8%). Quindi quasi due norme fiscali promulgate su tre, aumentano i costi burocratici per le imprese. Confartigianato Imprese La Spezia lancia la campagna “Storie di ordinaria burocrazia” per raccogliere testimonianze e casi concreti da portare come esempi alla pubblica amministrazione e proporre semplificazioni per liberare l'impresa e favorire una ripresa economica e occupazionale. Tutti gli imprenditori che vogliono raccontare la propria storia possono farlo scrivendo all'indirizzo e-mail: segreteria@confartigianato.laspezia.it


Presenti il vicepresidente Paolo Figoli, il direttore Giuseppe Menchelli, il membro di giunta Mauro Strata e il funzionario sindacale del settore delle costruzioni Luca Mafrici.
 

 

Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI