• Diversamente Bijoux (Accessori moda - Bargagli (GE)) con Carlo Denei
  • Antica Vaccheria Genova - Pinseria - Genova e Carlo Denei
  • Marcella Diotto - Ceramica - Genova
  • Maurizio Rossetti e Carmelo Sferlazza - Piante e aromi - Albenga
  • Carlo Marciano e il suo staff - Panificatore - Genova
  • Carola Parodi - Gelateria - Genova
  • Luisa Mongiardino - Tessuti - Genova
  • Claudia Rizzo - Filigrana - Campo Ligure
  • Livingstone (Lavorazioni in pelle - Genova) con Carlo Denei
  • Sara Fazio - Accessori moda - Varazze
  • Clara Bacigalupi - Salse tipiche - Sarzana
  • Laura Tarabocchia - Legatoria - Savona

Infortuni e malattie professionali, i dati INAIL del primo bimestre 2019

09 Aprile 2019
Tra Gennaio e Febbraio 2019 sono state 100.290 (+4,3% rispetto allo stesso periodo del 2018) le denuncie di infortunio presentate ad INAIL; 121 sono quelle con esito mortale (-3,2%). Stabile il numero delle patologie di origine professionale denunciate, che sono state 9.937.

I dati rilevati evidenziano un incremento sia dei casi avvenuti in occasione di lavoro, passati da 83.789 a 86.110 (+2,8%) ed anche di quelli in itinere, occorsi cioè nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il posto di lavoro, che hanno fatto registrare un incremento pari al 15,0%, da 12.332 a 14.180.
A livello territoriale si registra un aumento delle denunce di infortunio in tutte le ripartizioni geografiche: Nord-Ovest (+4,9%), Nord-Est (+5,2%), Centro (+4,6%), Sud (+1,0%) e Isole (+4,1%). L’aumento che emerge dal confronto dei primi bimestri del 2018 e del 2019 è legato sia alla componente maschile, che registra un +3,7% (da 60.376 a 62.589 denunce), sia a quella femminile, con un +5,5% (da 35.745 a 37.701).
L’incremento ha interessato i lavoratori extracomunitari (+7,7%) e quelli italiani (+4,1%), mentre tra i lavoratori comunitari il calo è pari allo 0,7%. Dall’analisi per classi di età emergono aumenti generalizzati in tutte le fasce, a eccezione di quella compresa tra i 30 e i 44 anni, che registra una flessione dell’1,6%.
Le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale presentate all’Istituto entrolo scorso mese di Febbraio sono state 121, quattro in meno rispetto alle 125 denunce del primo bimestre 2018 (-3,2%); nel dettaglio, i casi avvenuti in occasione di lavoro sono passati da 83 a 82, quelli occorsi in itinere da 42 a 39.

Le denunce di malattia professionale protocollate da INAIL nel primo bimestre del 2019 sono state 9.937, una in più rispetto a Gennaio-Febbraio 2018. Le patologie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo (4.591 casi), quelle del sistema nervoso (829) e dell’orecchio (570) continuano a rappresentare le prime tre malattie professionali denunciate, seguite dalle patologie del sistema respiratorio (350) e dai tumori (337). 

Fonte INAIL

 

Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI