• Carla Quaglia - Maglieria e Cashmere (Savona e Genova)
  • Giorgia Dallegri e Federica Abruzzese - RIARREDIAMO - Restauro e riuso (Genova)
  • Laura Chiara - Grafica - Savona
  • Viviane Crosa - Confetture e sciroppi - Genova
  • Luisa Mongiardino - Tessuti - Genova
  • Massimo Tosetti e Giancarlo Berto - Autoriparazione - Genova
  • Michela Furfaro - Frantoiano - Vado Ligure
  • Osvaldo Benevelli e Rosannita Mariani - Gelateria - Arenzano
  • EVOLGO! (Autoriparazione - Genova) con Carlo Denei
  • Conti Pasticceria (Dolci - Genova) con Carlo Denei
  • Carola Parodi - Gelateria - Genova
  • Laura Bonfanti - Ceramiche Agorà - Ceramica (Savona)

Confartigianato chiede lo stato di crisi per tutelare le imprese e provvedimenti contro il "virus" delle fake news

24 Febbraio 2020

“Il virus delle fake news è quello più pericoloso – dichiara Giuseppe Menchelli, Direttore della Confartigianato della Spezia – le autorità e le forze dell'ordine devono perseguire e punire in maniera esemplare, chi “crea” ma anche chi diffonde false notizie, terrorizza le persone e provoca un effetto moltiplicatore che rischia di paralizzare la nostra economia con conseguenze per lo sviluppo e l'occupazione dei nostri figli. Sono purtroppo moltissime le notizie false divulgate anche in riferimento al nostro territorio, a partire da Levanto e Lerici. Il Ministero della Salute e la Regione Liguria hanno diffuso comunicazioni e ordinanze, per contenere l'emergenza da Covid-19, che hanno inevitabilmente creato apprensione alla cittadinanza ma anche panico tra i numerosi turisti presenti o che stanno pianificando un viaggio nelle prossime settimane/mesi. Dobbiamo pertanto prestare attenzione alle speculazioni, alla disinformazione e alle notizie false che circolano su internet con un'insistenza davvero preoccupante per evitare un effetto bumerang. Quanto sta succedendo in questi giorni comporterà come effetto immediato, oltre ad un danno d'immagine molto forte, un numero sempre maggiore di cancellazioni relativi a pacchetti vacanza o semplici prenotazioni alberghiere ed extralberghiere, crociere, disdette a ristoranti, servizi turistici, trasporti marittimi, ncc, taxi, ecc il cui impatto potrebbe avere effetti irreversibili sulle numerose attività commerciali ed artigianali locali, senza contare gli effetti già in atto da qualche settimana nella filiera della logistica e nell'autotrasporto. Come Confartigianato la Spezia insieme alle nostre imprese saremo parte attiva per richiedere danni patrimoniali e risarcimenti per procurato allarme e danno economico. Chiediamo altresì che la Regione Liguria valuti la richiesta dello stato di crisi, l'attivazione della cassa integrazione guadagni in deroga per le imprese artigiane e commerciali, lo slittamento delle scadenze fiscali e uno stanziamento di appositi fondi per gestire questa fase delicata e sostenere le nostre imprese”.

 

Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI